Roberto Fallani. SEDUTO AD ARTE E ILLUMINATO

spazio Material Connexion
23 febbraio – 23 marzo 2012

A cura di Fortunato D’Amico e Massimo Domenicucci

Un atteggiamento deciso a incidere nel pensiero contemporaneo per lasciare ai posteri tracce di una contestazione attiva, antitetica al mondo del design di massa, caratterizza il lavoro di Roberto Fallani e spiega la sua bonaria capacità di andare contro le opinioni comuni per raggiungere deciso il risultato stabilito nelle sue intenzioni progettuali. L’eccitazione originata dall’intuito creativo, vissuto come strumento del cambiamento, contagia progressivamente ogni cosa circonda il suo pianeta e in breve diventa stimolo per criticare gli oggetti dell’industria massiva e denunciarne il loro distacco dall’esistenza affettiva delle persone.

Il suo pensiero progettuale è in asse di equilibrio con l’attività di artista, iniziata negli anni 60, opportunamente integrata alla professione di designer e creatore di interiors.

Intuizione, emozione, pensiero, azione, giungono ad una sintesi illuminata transitando nelle mani dell’artista, inteso come designer consapevole del suo percorso di creatore.

I modelli Roberto Fallani esprimono il calore dell’imperfetto generato dall’uso delle mani, dando vita ad oggetti in cui la rigidezza del metallo e della forma rettilinea  dialoga con la  leggerezza di sostanze filose, fronzoli pendenti, spirali colorate.

http://www.triennale.it/it/mostre/passate/843-seduto-ad-arte-e-illuminato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...