LOREDANA GALANTE. L’ arte di cambiare la vita

Fortunato D’Amico
L’arte di Loredana Galante, accoglie le storie personali degli spettatori in un mondo tracciato da linee intime e rassicuranti, evocative dell’universo immaginifico acquisito durante l’infanzia, ora padroneggiate da una consapevolezza conseguita attraverso diverse tecniche di conoscenza di sé stessi.
Chi lo desidera può consegnare nelle mani dell’artista racconti, episodi particolari della propria vita che lei metabolizza attraverso il filtro del suo mondo rassicurante e lo restituisce trasformato in uno stile delicato, comunicato da un linguaggio lontano dai nostri tempi nevrotici, ma che si rapporta ai gesti e alla  rilassatezza tipica del mondo femminile, dal carattere materno, accogliente e benevolo. Attraverso tecniche introspettive, come il counseling, reimposta gli elementi e le silhouette con cui sono formalizzati i ricordi, aiutando a generare forme pensiero più appetibili all’inconscio di chi intende iniziare un processo di vero cambiamento.
  Loredana_Galante_ Fortunato_d_amicoLoredana_Galante_ Fortunato_d_amico_2

I redraw your life  è il nome di questo progetto, dove è di fondamentale importanza stabilire le modalità d’interazione tra le persone che si sottopongono a questa pratica di arte-terapia.  Il livello di reciprocità e di personalizzazione è deciso dal soggetto che partecipa alla performance, stimolato a disegnare e a determinare, insieme a Loredana Galante, gli episodi da inscenare. Colorando, scegliendo immagini, componendo ambienti e climi emozionali, si crea la condizione ideale per comporre il nuovo film della propria vita. L’obiettivo è rivalutare i ricordi, riconfermandoli e dandogli la giusta importanza e leggerezza nella logica dei valori assegnati dalla riscrittura della sceneggiatura, trascritta seguendo una volontà riparatrice e di conforto che insegna a prendersi cura di se stessi.

Una foto, una parola, un oggetto, sono elementi che ci dicono molto di più di quello che si può percepire nell’immediato e contribuiscono a sollecitare  attenzioni  verso la vita degli altri.
L’ assimilazione di questi reperti avviene attraverso rituali rigenerativi, in primo luogo il gioco, la socializzazione e l’integrazione.
L’ascolto, la memoria, il disegno, la cura e l’attenzione sono gli elementi che l’artista utilizza per creare nuove storie e scenari sulla base della vita personale dei singoli, in un percorso di ricerca della consapevolezza individuale e collettiva.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...