TERZO OCCHIO ··· TERZO PARADISO ··· Un incontro tra arte e spiritualità

Terzo occhio - Terzo ParadisoUn incontro tra arte e spiritualità che nasce dal dialogo tra Michelangelo Pistoletto e il maestro bengalese Sripad BV Tirtha Maharaja. Una riflessione sulla natura delle cose e sulla trascendenza. Temi sempre più urgenti, soprattutto oggi che la società dell’edonismo ha cancellato qualsiasi esperienza laica di avvicinamento al Divino, normalizzata da formalità religiose e circoscritta in rigidi atteggiamenti codificati dai riti. Il rapporto con il Sovrannaturale ha bisogno di nutrirsi di principi etici e di oggettività create dall’uomo per favorire  quella forza interiore che anima chiunque si presti a vivere l’avventura con il Divino, capace di trasformare l’uomo e di integrarlo alla coscienza universale. Insieme a Michelangelo Pistoletto e Sripad BV Tirtha Maharaja, Paolo Tofani (Krsna Prema Das), chitarrista degli Area e studioso dei rapporti tra musica e Spirito, commenterà la serata con suoi interventi sonori.


Sripad BV Tirtha Maharaja è nato nel villaggio del West Bengala chiamato Laxmi-Kanthapur in una famiglia Vaishnava di contadini. Ancora ragazzino decise di unirsi ai Vaisnava e ritirarsi nell’ashram. Da quel giorno Tirtha Maharaj ha dedicato la sua vita nel servire il suo guru, Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Gosvami Maharaja, ricevendo l’Harinama, Diksa e anche il Sannyasa. 
Tirtha Maharaja ha studiato il sanscrito-bhasa presso la Mathura Chaturvedi Sanscrit School. Per più di 20 anni ha vissuto sotto la tutela personale e gli insegnamenti dal suo Gurudeva studiando con lui il Gaudiya Vedanta Sastra.  In india ogni hanno Tirtha Maharaj ha l’incarico datogli da Srila Gurudeva, di organizzare i due appuntamenti più importanti per migliaia di pellegrini provenienti da ogni parte del mondo: il Vraja Mandala Parikrama a Vrindavana e il Sri Gaura Mandala Parikrama a Navadvipa. Oltre a questo Maharaj viaggia in tutto il Bengala di villaggio in villaggio per diffondere il messaggio di Sri Caitanya e invitare gli abitanti al festival di Vrindavana e Navadvipa. Da alcuni anni Tirtha Maharaj viaggia anche in occidente ed è particolarmente apprezzato nel parlare del Bhagavata Purana; il suo Gurudeva lo ha inoltre incaricato di continuare la traduzione dello Srimad Bhagavatam raccogliendo i cinque principali commentari degli acarya Gaudiya in un unica opera, per renderlo accessibile alle future generazioni di devoti e studiosi dei Veda.

Michelangelo Pistoletto
Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) è uno dei massimi esponenti dell’arte contemporanea internazionale. Nel 1962 realizza i Quadri specchianti, con i quali raggiunge in breve riconoscimento internazionale. Sue opere sono presenti nelle collezioni dei maggiori musei d’arte moderna e contemporanea. Nel 2003 è insignito del Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia. Nel 2007 riceve il Wolf Foundation Prize in Arts, “per la sua carriera costantemente creativa come artista, educatore e attivatore, la cui instancabile intelligenza ha dato origine a forme d’arte premonitrici che contribuiscono ad una nuova comprensione del mondo”.
  Nel 2012 si fa promotore di Rebirth-day, prima giornata universale della rinascita, un’iniziativa che ha dato vita ad oltre un centinaio di eventi in tutto il mondo il 21 dicembre.
Fra le sue innumerevoli mostre l’ultima in ordine di tempo è la personale Michelangelo Pistoletto, année un – le paradis sur terre al Museo del Louvre di Parigi da aprile a settembre 2013.
Ai numerosi riconoscimenti ottenuti nel corso della carriera si è aggiunto il Praemium Imperiale  per la Pittura, il più prestigioso riconoscimento attualmente destinato a un artista, di cui è stato insignito il 16 ottobre 2013 a Tokyo.

Il Terzo Paradiso
Il termine paradiso proviene dall’antico persiano e significa giardino protetto. L’umanità ha vissuto due paradisi. Il primo è quello in cui la natura regolava totalmente la vita umana. Il secondo è il paradiso artificiale sviluppato nel corso dei secoli, attraverso un processo che ha portato l’umanità a migliorare la propria qualità di vita, giungendo tuttavia a degradare il mondo naturale.

“Il Terzo Paradiso mira alla ri-conciliazione tra diverse polarità come natura e artificio e si può realizzare solo attraverso l’assunzione di una responsabilità largamente estesa”
(Michelangelo Pistoletto)


Paolo Tofani
Nasce a Firenze il 19/01/1944. A 15 anni comincia a suonare la chitarra influenzato da artisti famosi di quel periodo (Eddie Cochran,Gene Vincent , The Shadows , Cet Atkins etc). Nel 1969, dopo diverse esperienze musicali vissute in Italia con gruppi come “I SAMURAI e I CALIFFI, si trova in Inghilterra a suonare in diversi clubs a Londra. In quel periodo comincia a interessarsi a strumenti elettronici (i Synths della EMS). Nel 1973 Paolo rientra in Italia e diventa un membro del gruppo AREA. Durante questo periodo si dedica in maniera piu’ profonda a esperienze musicali diverse, quali la musica elettronica, il Jazz, l’ avant-garde, la musica Etnica e classica collaborando con musicisti di fama mondiale. (J. Cage, Derek Baley, Steve Lacy, Zakir Hussain). La sua natura di esploratore lo spinge a cambiare radicalmente la sua vita, e nel 1979 diventa un monaco Vaisnava (Krsna Prema das). Questo cambiamento non ferma comunque il suo desiderio di ricerca spingendolo cosi’ ad esplorare le radici dell’espressivita’ musicale, nella loro stretta connessione con la dimensione spirituale dell’uomo.

Fortunato D’Amico
Laureato in Architettura al Politecnico di Milano, Fortunato D’Amico è da sempre interessato a navigare nella multidsciplinarietà e multiculturalità dei linguaggi, transitando dai territori dell’arte e del”architettura per coniugare, filosofia, scienza e sistemi di vita. Scrive saggi e cura la stesura di cataloghi pubblicati da diverse case editrici internazionali. Per la televisione ha prodotto alcune trasmissioni andate in onda sulle reti SKY, come l’Archibalena. E’ tra gli organizzatori del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura. Ha curato le ultime due edizioni del premio e della mostra Vergilius d’Oro di Mantova, evento dedicato alla multidisciplinarietà dell’architettura e dell’arte.


ufficio stampa:  
Margherita Cugini – m.cugini@cittadellarte.it – tel. +39 349 603188

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...