Workshop “In un quadro, arte e tecnica a supporto del territorio”

Diapositiva 1Diapositiva 1

 Workshop su: “IN UN QUADRO”Arte e tecnica a supporto del territorio
1 luglio 2015 – Matera, sede Unibas in via S. Rocco, ore 9

L’incontro tra l’arte e l’industria, inseriti in un paesaggio da valorizzare e difendere, che è al tempo stesso “habitat” di una comunità e importante scrigno di cultura e conoscenza: sono alcuni dei temi che saranno affrontati a Matera, mercoledì 1 luglio, nel corso del workshop “In un quadro, arte e tecnica a supporto del territorio”, in programma nella sede dell’Università della Basilicata, in via San Rocco, dalle ore 9.
L’incontro è organizzato dall’Università della Basilicata (Dipartimento delle Culture europee e del Mediterraneo), in collaborazione con lo studio di architettura del paesaggio di fama europea,“Landscape Architecture Nature Development (Land)” a cui Eni ha affidato un progetto per la valorizzazione paesaggistica del Centro Olio Val d’Agri (COVA).Il progetto di Eni e Land in particolare prevede che il muro perimetrale dell’impianto venga trasformato in un’autentica opera d’arte con un dipinto a firma di Raymundo Sesma dal titolo il “Miglio Artistico”. Saranno presenti due figure di spicco del panorama internazionale, l’artista messicano Raymundo Sesma e l’architetto del paesaggio Andreas Kipar.
L’intervento di Sesma ha come titolo “La riqualificazione dei siti industriali e produttivi attraverso il linguaggio dei colori – Il paesaggio culturale produttivo”, quello di Kipar, invece, “La dimensione paesaggio nel territorio produttivo – Nuove forme di convivenza tra industria e ambiente”. Dopo i saluti della Rettrice dell’Università della Basilicata, Aurelia Sole, e del Direttore del Dicem, Ferdinando Mirizzi, la professoressa Mariadelaide Cuozzo (Disu, Università Basilicata) parlerà di “Arte e Industria. Una storia contemporanea”, mentre la professoressa Angela Colonna (Dicem, Università Basilicata) affronterà il tema “Patrimoni di conoscenza e produzione di territori”.
“Landscaping the Agora: un progetto di riqualificazione dal passato recente di Atene” è invece l’argomento del professor Dimitris Roubis (Ssba, Università Basilicata). I lavori si concluderanno con gli interventi della Direttrice del Centro di Ateneo Orientamento Studenti (Caos), Giovanna Rizzo, e della professoressa Laura Scrano (Dicem, Università Basilicata).
“Il Workshop – ha spiegato la professoressa Scrano – è anche punto di partenza di una nuova esperienza formativa per sei giovani laureati che, attraverso altrettante borse di tirocinio offerte dal Dipartimento di Scienze e gestite dal Centro di Ateneo Orientamento Studenti, potranno seguire l’opera di Sesma per i prossimi tre mesi presso il Centro Olio i Val D’Agri di Eni (Cova). Il progetto di valorizzazione paesaggistica e architettonica del Cova, firmato da uno studio di architettura del paesaggio di fama europea, Land, nasce dalla consapevolezza che l’impianto industriale possa dare nuova forma fisica al luogo e al contesto nel quale è inserito, puntando alla creazione di un nuovo ecosistema produttivo, un simbolo di convivenza tra industria e ambiente. Due realtà a confronto: la vita interna al Cova, portatrice di un paesaggio culturale produttivo, e la vita esterna, parte di un paesaggio naturale contemplativo; mondi ideali che vivono realtà diverse, separate da un muro che diventa occasione di riscoperta, trasformandosi in tramite e strumento di dialogo”. Secondo la Direttrice del Caos, Rizzo, “il Miglio Artistico di Raymundo Sesma, pensato per il muro di recinzione del Centro Olio Val d‘Agri , è un progetto pittorico, cromatico, grafico, geometrico e di paesaggio, che vuole innestare nuova forza negli spazi urbani e industriali. Un concetto di architettura sociale che consiste nel costruire idee che abbiano un interesse nei confronti delle persone che ne usufruiscono. Uno stimolo affascinante per i giovani tirocinanti che seguiranno la realizzazione dell’opera. Contribuendovi con le proprie mani e con un apporto d’idee. Per questo motivo, come direttrice del Caos, ho subito abbracciato l’iniziativa proponendo l’originale percorso formativo”.

PROGRAMMA:

SALUTI
9.00 – 9.30:
Prof.ssa Aurelia Sole (Magnifica Rettrice, Università Basilicata)
Prof. Ferdinando Mirizzi (Direttore DiCeM. Università Basilicata )

INTERVENTI
9.30 – 10.30:
Prof.ssa Angela Colonna (DiCeM, Università Basilicata)
Prof.ssa Aide Cuozzo (DISU, Università Basilicata)
Prof. Dimitri Roubis (SSBA., Università Basilicata): “Landscaping the Agora. Un progetto di riqualificazione dal passato recente di Atene”

10.45-11.45:
Arch. Andreas Kipar: “La dimensione paesaggio nel territorio produttivo – Nuove forme di convivenza tra industria e ambiente”
11.45- 12.30:
Raymundo Sesma: “La riqualificazione dei siti industriali e produttivi attraverso il linguaggio dei colori – Il paesaggio culturale produttivo”

CHIUSURA LAVORI
12.30-13.00:
Prof.ssa Giovanna Rizzo (Direttore Caos, Università Basilicata)
Prof. Laura Scrano (DiCeM, Università Basilicata)

Raymundo Sesma: Artista multidisciplinare messicano, vive e lavora tra Milano e il Messico dal 1980. Ha tenuto workshop artistici, ottenuto borse di studio nazionali e internazionali, ed ha realizzato un centinaio di esposizioni personali.
Tra le sue recenti mostre:
Meditativo, 1989-2003, Museo d’Arte Moderna, Città del Messico, Causa y Efecto, Galleria Nina Menocal, Città del Messico, 2004; Advento un proyecto de arquitectura social, Museo delle Arti Decorative, Praga, 2005; Rojo por una democracia directa IX, MyOwnGallery, Milano, 2006 e Campo expandido VII; Intervento specifico Balelatina, Basilea, Svizzera, 2007.
Nel 2008 ha partecipato alla Terza Biennale internazionale del libro artistico, Biblioteca d’Alessandrina, Alessandria, Egitto; Campo expandido V e VI, Centro Culturale Ollin Yoliztli, Città del Messico, Campo expandido XIX e XX, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea della città di Puebla, Messico; nel 2009, Campo expandido XXII, Nina Menocal Galle, Città del Messico; nel 2010 Campo expandido XXVII e Détournement Venice 2010 seconda edizione, Isole della Certosa, Venezia, e Campo Expandido XXIX, Biennale di architettura, Venezia; nel 2011 Campo Expandido XXXII a Puebla, Messico; nel 2012 11° Bienal de la Habana, Cuba 2012 e molte altre .
Ha ricevuto il Premio d’Onore 2007 dall’American Institute of Architecture con il lavoro Campo expandido VIII, realizzato ad Albuquerque, New Mexico, USA.
Alcune sue opere sono esposte nei seguenti musei: Metropolitan Museum of Art di New York; Victoria and Albert Museum, Londra; Musée d’Art Moderne, Parigi; National Museum of Modern Art, a Tokyo; Museo de Arte Moderno, Messico e la Fundação Calouste Gulbenkian, Lisbona.
Ha partecipato due volte alla Mostra Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia nel 1986 e nel 1993. Nel 1995 ha creato l’Avvento, AC con il concetto di “architettura sociale”, che mira a sviluppare una serie di azioni tra società, arte contemporanea e oggetti di design.

Andreas Kipar: architetto del paesaggio, architetto/urbanista e professore di progettazione dello spazio pubblico presso il Politecnico di Milano. Nato in Germania nel 1960. Ha tenuto numerose conferenze in materia di architettura del paesaggio in diverse università in Europa e negli Stati Uniti. E’ membro dell’Associazione tedesca degli Architetti del Paesaggio (BDLA Board), dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (AIAPP) e dell’Associazione tedesca per Garden Design e Architettura del Paesaggio (DGGL). E’ stato membro del Comitato Scientifico di Legambiente dal 1999 e dal 2005 è membro dell’Accademia urbanistica e del paesaggio tedesco (DASL).

COMUNICATO STAMPA: http://portale.unibas.it/site/home/comunicati-stampa/articolo3084.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...