JEAN-PIERRE LANDAU – Carnet di uno psicoanalista

JEAN-PIERRE LANDAU

Carnet di uno psicoanalista

a cura di Massimo Domenicucci

24 FEBBRAIO – 4 MARZO 2016

INAUGURAZIONE MARTEDI’ 23 FEBBRAIO, ORE 18,30

DAI studio – Viale di Trastevere n. 143-ROMA

invito mostra Jean Pierre Landau.jpg

DAIstudio spazio-laboratorio nel quale convergono molteplici attività che riguardano Architettura, Ingegneria e Design, trasversalmente a queste discipline, promuove mostre d’Arte Moderna e Contemporanea.

Eventi che decontestualizzati dai luoghi canonici, assumono uno speciale significato, confermando il rapporto virtuoso ed inscindibile tra Architettura e Arte.

Numerose le mostre collettive o personali che hanno visto la partecipazione di pittori, scultori, designer, fotografi, video artisti, scrittori, poeti. Da “Partenogenesi – Il volto contemporaneo di Giorgio De Chirico”, alla serie di mostre denominate “NOW art before the future”, che hanno costituito un importante osservatorio sui diversi linguaggi artistici del XXI secolo.

Apre il 2016 con la personale dedicata a Jean-Pierre Landau, “ un artista con la passione della psicoanalisi o uno psicoanalista con la passione dell’arte?” , la mostra dal titolo – “Carnet di uno psicoanalista” si articola in una sequenza di “appunti ”, annotati con tratti rapidi nelle opere dell’artista francese, in un viaggio nell’inconscio tra psicanalisi ed arte. Discipline con numerosi elementi in comune, tutti collegati all’investigazione dell’animo umano, la ragione della scienza e l’irrazionalità che và oltre la scienza, dimensione che solo l’Arte riesce ad esplorare.

Il catalogo “ Jean-Pierre Landau. Carnet d’un psychanalyste” pubblicato con una veste grafica simile ad un taccuino è curato da Fortunato D’Amico

L’artista che insieme a Tamara Landau ha fondato il gruppo MnemoArt, punto di incontro di artisti e psicoanalisti sul tema della trasmissione della memoria, con questa mostra continua il suo percorso nel nostro Paese, dopo la mostra “OPEN XI” nel 2008 a Venezia , la partecipazione agli eventi in occasione dell’Expò di Milano 2015, l’esposizione “BAR Bellezza – Arte – Ristoro” con una sezione dedicata all’Arte Contemporanea titolata “Kilometro Zero” realizzata presso l’Archivio Centrale dello Stato MIBACT .

Lunedì 29 febbraio alle 21,00 ci sarà presentazione – video – performance del libro di Tamara Landau  “Le funambule della dimenticanza. Origini prenatali dell’anoressia e della  bulimia” Aracne Editrice 2015, con la partecipazione di Christine Dal Bon, psicoanalista e scrittrice, Daniela Moccia, attrice,  Marco Picistrelli, fotografo, Luciana La Stella, psicoanalista e scrittrice, direttrice della collana Inconscio e Società.  Interverrà Christine Dal Bon.


 

Orari lunedi – venerdi ore 15,00 – 19,00 sabato e domenica chiuso

Info Tel 06 64561239 – chiara@daistudio.it

DAI studio – Viale di Trastevere n. 143-ROMA

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...